Chi Siamo

Il Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli (CISP) è un’organizzazione non governativa (ONG), costituita nel 1983 con sede principale a Roma.

Profilo

I menbri del CISP

Costituzione e Finalità

Il Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli (CISP) è un’organizzazione non governativa (ONG) costituita nel 1983 con sede principale a Roma, Italia. I principi e le finalità dell’organizzazione sono sintetizzati nella Dichiarazione d'Intenti e nel Codice di Condotta per i programmi di cooperazione.
La Dichiarazione di Intenti “Per i Diritti e contro la Povertà: Approcci e Priorità Operative del CISP”, elaborata con il contributo di tutti gli operatori della Sede di Roma e delle sedi nei paesi terzi, definisce le priorità dell’azione del CISP, costruite intorno agli obiettivi principali della lotta alla povertà e all’esclusione sociale.

Attività principali e ambiti prioritari di azione

In collaborazione con vari soggetti locali, pubblici e privati, il CISP ha realizzato e realizza progetti di aiuto umanitario, riabilitazione e sviluppo in più di 30 paesi di: Africa, America Latina, Medio Oriente, Asia e Europa dell’est, mentre nei paesi dell’Unione Europea promuove iniziative di politica culturale, di promozione della solidarietà internazionale e di valorizzazione del ruolo delle diaspore nello sviluppo dei loro paesi.

La Dichiarazione di Intenti identifica come settori prioritari:

a) il diritto alla sicurezza sociale ed economica intesa come sviluppo di opportunità di reddito, migrazioni, sviluppo e sicurezza alimentare;
b) il diritto alla salute, all’accesso all’acqua e al risanamento ambientale;
c) il diritto al futuro inteso come diritti dell’infanzia, degli adolescenti, dei giovani e la valorizzazione dell’ambiente e delle risorse naturali;
d) il diritto all’assistenza umanitaria cioè emergenza e prima ricostruzione;
e) l’appoggio alle politiche pubbliche per la coesione sociale e la società civile.

I progetti del CISP sono concepiti non solo per rispondere ai bisogni prioritari e risolvere problemi concreti nel paese e nell’area di azione, ma anche come strumenti per identificare, formulare o consolidare specifiche politiche settoriali. Due scopi interdipendenti, perché la possibilità che un progetto ispiri o rafforzi un indirizzo di policy dipende dal suo impatto, dalla sua efficacia e dalla credibilità dei soggetti che lo realizzano. Nel questo nel 1997, il CISP ha costituito il Cooperation and Development Network (CDN) di Pavia, in collaborazione con l’Università di Pavia, la Scuola Superiore di Pavia IUSS e altre due ONG.

Il CISP elabora e produce pubblicazioni e materiali audiovisivi e promuove occasioni d’incontro ed approfondimento per divulgare e informare l’opinione pubblica, sulle esperienze di cooperazione più significative.
 

Finanziamenti e risorse

I progetti del CISP si avvalgono di finanziamenti e contributi di privati cittadini, associazioni, fondazioni, imprese e istituzioni pubbliche italiane e internazionali. Tra queste ultime: Unione Europea, Ministero degli Affari Esteri, enti locali italiani, agenzie delle Nazioni Unite, agenzie governative di paesi dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), governi nazionali e amministrazioni locali dei paesi nei quali opera.

Il CISP, già riconosciuta ONG idonea ai sensi della legge 26 febbraio 1987, n. 49 e considerata organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) ai sensi dell’art. 10, comma 8, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 , è altresì iscritta alla anagrafe delle ONLUS della Regione Lazio (settore di attività ONG).

Il CISP fa parte dell'Elenco delle Organizzazioni della Società Civile e altri soggetti senza finalità di lucro dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (Decreto n. 2016/337/00161/4).

È Associazione riconosciuta (N° 752/2010 del Registro delle Persone Giuridiche presso la Prefettura di Roma), anche iscritta nel Registro degli enti e associazioni che svolgono attività a favore degli immigrati presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (A/138/2001/RM). 

Organizzazione

Il CISP è un' Associazione i cui organi sociali sono:

  • L'Assemblea dei Soci;
  • Il Direttore e Legale Rappresentante;
  • Il Presidente;
  • Il Consiglio Direttivo;
  • L'Esecutivo;
  • Il Collegio dei Revisori dei Conti.

L'Assemblea dei Soci si riunisce almeno una volta l'anno per deliberare sulla programmazione e il bilancio consuntivo. Ogni tre anni elegge il DirettoreLegale Rappresentante del CISP, gli altri membri del Consiglio Direttivo e i Revisori dei Conti. Il Consiglio Direttivo supervisiona l'operato delle strutture operative, nomina i relativi responsabili e assume varie decisioni di rilevanza generale. Al Presidente afferisce la rappresentanza politica dell’Associazione. Il coordinamento operativo delle attività è assicurato dall’Esecutivo, composto dal Direttore e altri dirigenti nominati dal Consiglio Direttivo. Per assicurare determinati livelli elevati di qualità operativa e di coordinamento interistituzionale, nei paesi in cui opera più intensamente, il CISP costituisce un ufficio locale gestito dal Rappresentante Paese. Il CISP si avvale, inoltre, di sedi regionali in Italia che hanno la funzione di consolidare il rapporto con il territorio e le istituzioni locali.

LO STRUTTURAGRAMMA

I Nostri Valori

Dal 1997 l'identità strategica, i valori e gli obiettivi del CISP sono sintetizzati in due documenti:

la Dichiarazione d'Intenti e il Codice di Condotta per i programmi di cooperazione. Le strategie e gli obiettivi nascono dalla constatazione che oggi ci troviamo di fronte ad una grande "questione sociale mondiale", al Nord come al Sud, fatta di povertà, disoccupazione e diritti negati. Il CISP opera insieme ad altri soggetti per affermare i diritti e la dignità delle persone e delle comunità, ovunque questi siano negati. Per farlo, il CISP valorizza le energie e le risorse di quanti condividono questi stessi obiettivi. In concreto, tutti gli sforzi sono finalizzati a:

  • catalizzare le risorse umane e materiali esistenti nei paesi beneficiari;
  • attivare processi locali di sviluppo e "aiutare a non avere bisogno di aiuto";
  • assicurare la sostenibilità degli interventi e la durata nel tempo dei benefici da essi indotti;
  • sostenere processi di pacificazione in contesti segnati dalla disgregazione del tessuto sociale e materiale;
  • sostenere programmi e politiche per lo sviluppo e l'inclusione sociale;
  • rendere trasparente la cooperazione allo sviluppo ed i risultati, assumendo la valutazione come un’attività prioritaria.

Scarica la nostra Dichiarazione d'Intenti e il Codice di Condotta nelle quattro lingue del lavoro:

Italiano > English > Français > Español

Bilancio

Il Bilancio consuntivo annuale del CISP viene redatto in conformità alla normativa del Codice Civile e alle raccomandazioni elaborate dalla commissione di studio degli Strumenti per la trasparenza nella gestione delle aziende no profit del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti. Il Bilancio è costituito dallo Stato Patrimoniale, dal Rendiconto Proventi ed Oneri e dalla Nota integrativa. In aggiunta, il Bilancio del CISP è accompagnato da una relazione morale inerente l'aderenza dell'Associazione ai suoi fini statutari e al suo patrimonio valoriale.

Il Bilancio del CISP è sottoposto a revisione contabile esterna, da parte di enti specializzati.

Scarica la relazione e il Bilancio del CISP per il 2015 ( Approvato dall'Assemblea dei Soci il 18 giugno 2016):

Bilancio 2015

 

 

 

Relazione e bilancio CISP 2015

 

 

 

 


Rapporti Annuali

Il rapporto annuale contiene: un breve profilo informativo sul CISP e il suo assetto organizzativo ed operativo, i dati relativi ai progetti in corso, l'elenco delle pubblicazioni, la mappatura geografica dei progetti e degli altri materiali informativi prodotti nell'anno di riferimento.

Scarica il Rapporto Annuale 2015 approvato dal Consiglio Direttivo del CISP:


> Italiano

> English

> Español

 

 

 

 

 

 


Affiliazioni

Il CISP, al fine di dare maggiore incisività alla propria azione e inscrivere le proprie strategie in contesti più ampi, aderisce e in alcuni casi dà vita a reti italiane ed internazionali, promuovendo partenariati con altre organizzazioni non governative e organismi internazionali. Il CISP è convinto che lo sviluppo sia il risultato di sforzi congiunti: perciò collabora con altre organizzazioni e partecipa a diverse associazioni e reti per apportare la propria esperienza, apprendere dalle altre e costruire analisi e riflessioni sulla complessità dei contesti in cui interviene.

In rete con:

LINK 2007
www.link2007.org

IL CISP è tra i soci fondatori dell'associazione di ONG "Link 2007", che si propone, tra gli altri obiettivi, di promuovere e sviluppare forme di dialogo e di collaborazione tra organizzazioni non governative, organizzazioni sociali, istituzioni pubbliche italiane e internazionali, mondo della comunicazione, soggetti privati maggiormente attenti alle problematiche della povertà nel mondo e della cooperazione internazionale.

Link 2007 è membro dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile – AsviS , che si propone, tramite la collaborazione tra organizzazioni della società civile, università, fondazioni, imprese, di sostenere la definizione e l'attuazione dell'agenda per lo sviluppo sostenibile in Italia.

Link 2007 è anche membro della Rete per la Pace.

scarica :

Link-2007-Misssion-7-9-16

Carta-Accountability

Il protocollo sanitario per operatori espatriati

      

----------

GNDR - Global Network of Civil Society Organisations for Disaster Reduction
www.gndr.org

La Rete di Organizzazioni della Società Civile di tutti i continenti specializzate nella riduzione e prevenzione dei disastri.

CONCORD
www.concordeurope.org

Concord è una confederazione Europea di ONG che operano nell'ambito dell'emergenza e dello sviluppo. Le sue 22 associazioni nazionali e le sue 19 reti internazionali raggruppano più di 1.800 ONG che sono a loro volta sostenute da milioni di persone in tutta Europa.

----------

ALDA - Association for Local Democracy Agency
www.alda-europe.eu

L'Associazione delle Agenzie per la Democrazia Locale è un'organizzazione non governativa dedicata alla promozione del buon governo e la partecipazione dei cittadini a livello locale. ALDA in particolare si concentra sulle attività che facilitano la cooperazione tra gli enti locali e la società civile. Lavora in Europa (27 membri Stato) per sollecitare la partecipazione dei cittadini alle Politiche Pubbliche Europe e nei Paesi confinanti per promuovere la democrazia locale dal basso, con il coinvolgimento dei cittadini e delle parti interessate a tutti i livelli.

Idoneità e Accordi

Le relazioni tra il CISP e le altre realtà attive nei campi della cooperazione allo sviluppo e della lotta all'esclusione sociale sono regolate da accordi, patti associativi, “memoranda of understanding” che servono ad inquadrare sia le motivazioni ideali sia gli aspetti pratici e applicativi di tali relazioni. In aggiunta ad accordi operativi puntuali con enti pubblici e privati, europei e non, finalizzati alla congiunta realizzazione di specifici progetti, il CISP ha sottoscritto accordi di carattere generale con alcuni enti con i quali intende dare vita a strategie condivise per la lotta all'esclusione sociale, lo sviluppo, la gestione delle crisi umanitarie e l'affermazione del valore della solidarietà internazionale.

Idoneità e Riconoscimenti

Il CISP, già riconosciuta ONG idonea ai sensi della legge 26 febbraio 1987, n. 49 e considerata organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) ai sensi dell’art. 10, comma 8, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 , è altresì iscritta alla anagrafe delle ONLUS della Regione Lazio (settore di attività ONG).

Il CISP fa parte dell'Elenco delle Organizzazioni della Società Civile e altri soggetti senza finalità di lucro dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (Decreto n. 2016/337/00161/4).

È Associazione riconosciuta (N° 752/2010 del Registro delle Persone Giuridiche presso la Prefettura di Roma), anche iscritta nel Registro degli enti e associazioni che svolgono attività a favore degli immigrati presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (A/138/2001/RM). 

Il CISP è iscritto al registro associazioni e degli enti che svolgono attività nel campo della lotta alle discriminazioni presso la Presidenza del Consiglio Italiana.

 

Dal 1993 il CISP è Partner di ECHO (European Commission Humanitarian Office). Il  Framework Partnership Agreement con ECHO in vigore è stato rinnovato nel Gennaio 2014,

Il CISP è registrato e riconosciuto da USAID (United State Agency for International Development).

Il CISP è iscritto nel registro dei prestatori di servizi della Banca Mondiale.

Il CISP è iscritto nel registro dei prestatori di servizi della FAO (Food and Agriculture Organization).

Il CISP è partner di tutte le principali Agenzie delle Nazioni Unite, incluse World Food Programme, UNICEF, UNDP, UNHCR

 

Alcuni Accordi di carattere generale:

2015

MEMORANDUM OF UNDERSTANDING

INTERNATIONAL RESCUE COMMITTEE, INC (IRC) AND CISP

IRC e CISP condividono valori e principi comuni e sono entrambe impegnate a combattere le cause della fame e della povertà, cercando di stabilire un concreto e visibile collegamento tra soccorsi, ricostruzione e sviluppo. Questo MoU nasce dalla convinzione che un'alleanza e partenariato formale tra le due organizzazioni possa senz’altro massimizzare l'impatto delle loro azioni e valorizzare le loro esperienze  e conoscenze pratiche.

 

ACCORDO DI COOP. TRA L’ASSOCIAZIONE ARTIGIANI DELLA PROVINCIA DI VICENZA E IL CISP 

 

“sviluppare congiuntamente attività di promozione ed esecuzione di progetti di cooperazione internazionale in settori di comune interesse”

2008

ACCORDO GENERALE DI PARTENARIATO SULLA FORMAZIONE SUPERIORE IN COOPERAZIONE E SVILUPPO CISP COPI VIS
Questo Accordo rappresenta, per concorde sensibilità delle parti, la naturale conclusione di un percorso di condivisione e di collaborazione che dura da diversi anni grazie al quale è stato possibile consolidare un comune sentire sulla cooperazione internazionale allo sviluppo, assieme alla costruzione di una visione condivisa sul ruolo e la funzione della formazione superiore nella cooperazione internazionale allo sviluppo.

CISP/OIM 
Rafforzare ulteriormente la collaborazione nell'identificazione, formulazione e Fund Raising di progetti volti a migliorare le condizione di vita dei migranti in vari paesi.